E la Svizzera cerca traduttori di calabrese per combattere la ‘ndrangheta

unnamedSettantacinque franchi all’ora per traduttori di calabrese. La curiosa richiesta è della polizia federale giudiziaria svizzera alle prese con un’inchiesta sulla ‘ndrangheta. Un appello lanciato soprattutto agli studenti del dipartimento di italiano della facoltà di Lettera di un’università romanda di un Cantone della Svizzera. Le abilità che il calabrotraduttore dovrà avere? Conoscere il dialetto calabrese e saperlo tradurre in italiano e francese. E in più avere competenze informatiche e dar prova di senso di responsabilità. La storia la racconta il Corriere del Ticino.

Un annuncio quantomeno fuori dal comune, con una paga tutt’altro che misera. A quanto pare, però, non sarebbe la prima volta che la globalizzazione delle mafie spinge la polizia giudiziaria ad usare traduttori di dialetto. “Gli inquirenti italiani non hanno problemi- scrive il cronista sul Corriere del Ticino- giocoforza quelli svizzeri si devono attrezzare quando si tratta di indagare su categorie particolari di criminali. Senza un aiuto esterno la barriera linguistica può essere insormontabile”. Come dargliene torto.

 

 

 

Annunci

Informazioni su GerardoAdinolfi

Gerardo Adinolfi è nato nel 1987, è giornalista professionista da dicembre 2011 e lavora per Repubblica, a Firenze. Ha scritto un libro sul giornalismo investigativo "Dentro l'inchiesta" e l'ebook sulle croniste minacciate "La donna che morse il cane". Collabora con Ossigeno per l'Informazione, l'osservatorio sui cronisti minacciati diretto da Alberto Spampinato
Questa voce è stata pubblicata in mafia, Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...