Permessi di soggiorno, arriva la tassa?

Il governo intende fare retromarcia, la Lega insiste, così come Maurizio Gasparri che su Twitter ha difeso il nuovo contributo per i permessi di soggiorno, che entrerà in vigore dal 30 gennaio. Ripensamenti a parte. Quanto incasserà lo Stato con questa nuova tassa? Ecco un mio articolo apparso su Repubblica Firenze. Solo in Toscana saranno colpiti 225 mila migranti

“Una nuova tassa nazionale, che varia dagli 80 ai 200 euro, e che dovrà essere pagata dagli immigrati ogni volta che chiederanno il rilascio, o il rinnovo, del permesso di soggiorno. E’ stata già soprannominata la «tassa dei poveri» il nuovo contributo che in Toscana colpirà, secondo i dati del Ministero dell’ Interno, circa 225mila migranti. Una gabella già prevista dalla legge sulla sicurezza del 2009, e rimasta, fino ad oggi, solo sulla carta. Ma un decreto firmato a ottobre 2011 dagli allora ministri dell’ Interno Roberto Maroni e dell’ Economia Giulio Tremonti, e pubblicato il 31 dicembre 2011 sulla Gazzetta Ufficiale, rende operativo il contributo a partire dal 30 gennaio prossimo. Con lo Stato che riscuoterà, calcolando solo i costi burocratici per il rilascio che dovranno affrontare gli 80mila immigrati appartenenti all’ ultima fascia, quasi 20 milioni di euro, 14 in più rispetto ai ricavi previsti dalla legge attualmente in vigore. Secondo il rapporto Caritas/Migrantes 2011 sono quasi 399 mila gli immigrati regolarmente soggiornanti sul territorio regionale, ossia il 10% della popolazione. Nella sola Toscana i permessi di soggiorno rilasciati, il 50% per motivi di ricongiungimento familiaree l’ altra metà per lavoro o studio, sono 251mila. Di questi il 42,6%, pari a 106.926 persone, ha un permesso di soggiorno di durata limitata e sottoposto al rinnovo. «E con la nuova legge – spiega Yolanda Alvarado, copresidente di Anolf Toscana ai costi del permesso elettronico (27,50 euro) e alle spese per l’ assicurata postale (30 euro) bisognerà aggiungere la nuova tassa». Ottanta euro in più dovranno essere pagati per i permessi di soggiorno di durata superiore ai tre mesi e inferiore ad un anno. Cento euro per il rilascio e il rinnovo di permessi da uno a due anni e duecento euro per il rilascio del permesso di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo. Saranno esenti i minori di 18 anni, i richiedenti asilo, i rifugiati per motivi umanitari e coloro che entrano in Italia per ricevere cure mediche nonché i loro accompagnatori. «E’ un’ altra tassa che incide sulle persone che hanno meno possibilità di spesa e meno reddito – ha affermato l’ assessore regionale al welfare Salvatore Allocca – ed è un altro elemento che ci spinge lontano dai criteri di equità che vengono sbandierati». «Quest’ ultimo colpo di coda dell’ ex governo Berlusconi non ci voleva– racconta Yolanda Alvarado – soprattutto considerando gli obiettivi a cui saranno destinati». Secondo il decreto il 50% dei ricavi andrà a sovvenzionare un “Fondo rimpatri” per finanziare le spese connesse al rimpatrio dei cittadini stranieri irregolari. «Solo una piccola percentuale – fa notare Alvarado – servirà per l’ Attuazione del regolamento per l’ accordo di integrazione». «Questa tassa sulla pelle degli immigrati – conclude l’ Idv Toscana – servirà a colpire la spinta positiva all’ inclusione, all’ integrazione e alla legalità che in Toscana già c’ è da tanti anni».

Ecco il link all’archivio di Repubblica

Annunci

Informazioni su GerardoAdinolfi

Gerardo Adinolfi è nato nel 1987, è giornalista professionista da dicembre 2011 e lavora per Repubblica, a Firenze. Ha scritto un libro sul giornalismo investigativo "Dentro l'inchiesta" e l'ebook sulle croniste minacciate "La donna che morse il cane". Collabora con Ossigeno per l'Informazione, l'osservatorio sui cronisti minacciati diretto da Alberto Spampinato
Questa voce è stata pubblicata in Inchieste, La Repubblica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Permessi di soggiorno, arriva la tassa?

  1. Melly ha detto:

    A wonderful job. Super helpful intafmorion.

  2. editor / jingjing, please ask your family or friends what the country code for Malaysia is and what your area code is. You MUST send your information along with each survey entry.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...